You are here
Home > News > Via le canne dal Poetto: si lavora in una spiaggia deserta che diverrà più bella

Via le canne dal Poetto: si lavora in una spiaggia deserta che diverrà più bella

Anche oggi nella spiaggia del Poetto proseguono le operazioni di pulizia in un lungomare incredibilmente deserto, a tratti surreale per l’emergenza Covid, e nel quale gli operai specializzati si danno da fare per rendere la spiaggia pulita.

Procede a gran ritmo la ripulitura del Poetto dalle canne portate dal mare. In una spiaggia deserta e surreale anche per via dell’emergenza Coronavirus, ritornerà presto la bellezza...   http://www.esplorasardegna.it/via-le-canne-dal-poetto-si-lavora-in-una-spiaggia-deserta-che-diverra-piu-bella/
Pulizia nella spiaggia del Poetto

A lavorare celermente è il Comune di Cagliari con l’obiettivo di rendere la spiaggia, un domani frequentabile. In prima linea, l’Assessorato all’Igiene del suolo guidato da Alessandro Guarracino.

E tanti altro ancora sta avvenendo in silenzio  per far di Cagliari una città migliore.

Il video esclusivo delle pulizie in spiaggia:

E intanto anche oggi nella spiaggia del Poetto, il Comune di Cagliari procede nelle operazioni di pulizia in un…

Pubblicato da Marcello Polastri su Sabato 11 aprile 2020

Le canne, depositate sull’arenile cagliaritano del Poetto (dopo l’esondazione dei fiumi), sono sotto-forma di berme vegetali e come tali hanno formato una sorta di scheletro elastico del corpo sabbioso.

A gennaio, infatti, la spiaggia del Poetto è stata ulteriormente colpita da una forte mareggiata proveniente da Sud-Est: secondo la relazione degli esperto la berma vegetale così strutturata, ha permesso di dissipare parte dell’energia del flutto montante, preservando così la spiaggia da una inondazione più consistente.

Procede a gran ritmo la ripulitura del Poetto dalle canne portate dal mare. In una spiaggia deserta e surreale anche per via dell’emergenza Coronavirus, ritornerà presto la bellezza…

Il mantenimento della berma vegetale infatti, nei mesi di gennaio, febbraio e di marzo, è dunque servito a preservare l’assetto invernale della spiaggia del Poetto, evitando di esporla ulteriormente alle mareggiate e favorendo, il più possibile, i processi naturali in un periodo di minor utilizzo da parte della cittadinanza causa appunto l’attuale emergenza Covid19.

Gennaio 2020, la spiaggia del Poetto

Così, in questi giorni, la spiaggia verrà ulteriormente alleggerita dalle biomasse attraverso la rimozione delle sole canne e limitando, con opportuni accorgimenti tecnici, la modificazione del suo profilo naturale.

L’intervento al Poetto non è però semplice, ma assai delicato. Di conseguenza sono state necessarie varie riunioni con gli esperti, e alcune loro relazioni scritte prima che il Comune di Cagliari, acquisiti i pareri, potesse dare il via libera.

Nessuno – ci tengono a far sapere –  porterà via la sabbia dal Poetto, bensì verrà ri-distribuita in modo uniforme sull’arenile dall’azione del vento e del mare, quale naturale equilibro per l’arenile. Gli operai si limiteranno come del resto stanno già facendo, a portar via frammenti di canne, opportunamente separate dai granelli sabbiosi.

Le canne al Poetto

Per acquisire i dati con metodo scientifico, e dunque per prepararsi ad affrontare al meglio eventuali prossimi eventi che potrebbero interessare la spiaggia, l’Assessorato all’Ambiente e Politiche per il mare del Comune di Cagliari con l’Università di Cagliari (rappresentata dal MEDiterranean Geomorphological COAStal and marine LABoratory – MEDCOASTLAB), hanno reso operativa una collaborazione che consentirà di effettuare misurazioni future con telecamere di alta precisione.

Saranno utili per eseguire rilievi, ante e post rimozione, ed anche mediante riprese fotogrammetriche georeferenziate da drone, e ancora: rilievi batimetrici e prove geotecniche di permeabilità.

invasione di canne nella spiaggia del Poetto a Cagliari

I dati ottenuti con i rilievi permetteranno di sperimentare nuovi sistemi di monitoraggio che consentiranno una gestione esperta, omogenea e dinamica del sistema spiaggia durante tutto l’anno.

Iniziativa che per Cagliari, che possiamo ricordare, non è mai accaduta ad oggi.

D’altronde, chi ama Cagliari, il suo mare, non ne agevolerebbe in modo alcuno l’imbruttimento.

Lascia un commento

Top