You are here
Home > Cagliari sotterranea > Tuvixeddu: la faccia sfregiata e nascosta della Necropoli in video

Tuvixeddu: la faccia sfregiata e nascosta della Necropoli in video

La parte meno conosciuta di Tuvixeddu, la più grande e al tempo stesso antica area funeraria del Mediterraneo, è sotterranea, nascosta, celata ai più, posta al di sotto ed anche ai margini della Necropoli modellata nella dura roccia più di 2500 anni fa.

Cagliari Sotteranea: gallerie a Tuvixeddu in una immagine di Marcello Polastri.
Cagliari Sotteranea: gallerie a Tuvixeddu in una immagine di Marcello Polastri.

In un ex cantiere della Italcementi, abbandonato da tempo e decadente, vive un drappello di giovani che ha occupato un rudere posto su un groviglio di gallerie sotterranee e cunicoli. In questo terreno troviamo anche alcune tombe fenicio-puniche, create quindi 2600 anni fa circa, ed altri ipogei.

Tuvixeddu: speleologi in esplorazione .

Le telecamere di Storie Intriganti ci sveleranno in esclusiva questo patrimonio, spaziando tra l’archeologia classica e quella industriale. Mostrando le bellezze nascoste del capoluogo sardo. Purtroppo gravate dal peso di rifiuti, e spesso sofferenti nell’indifferenza generale.

Luoghi identitari quindi, assai preziosi dal punto di vista culturale e dei quali, a nessuno parrebbe, interessare. Eccetto ai senzatetto e, a quanto pare, a coloro che hanno deciso di prendersi cura di questo angolo di Sardegna che potrebbe diventar per davvero un paradiso di turisti e di escursionisti. Invece, questa perla della Sardegna Sotteranea, perché nascosta, soffre. Non solo: in più punti il colle Tuvixeddu perde pezzi preziosi del nostro passato.

Seconda parte del reportage:  guarda il video.

Prima parte del reportage video:

One thought on “Tuvixeddu: la faccia sfregiata e nascosta della Necropoli in video

Lascia un commento

Top