You are here
Home > News > Grazie Cellino, per i respiratori salva vita, donati a Casteddu durante l’emergenza Covid19:

Grazie Cellino, per i respiratori salva vita, donati a Casteddu durante l’emergenza Covid19:

Un sentito grazie all’Ex Presidente del Cagliari Calcio, pere la donazione di una serie di ventilatori polmonari di ultimissima generazione all’Ospedale Santissima Trinità di Cagliari, è stato espresso stamani da Marcello Polastri, presidente della Commissione Politiche della Sicurezza, Sport e Patrimonio del Comune di Cagliari che ha scritto una lettera a Massimo Cellino, al direttore sanitario dell’Ospedale Santissima Trinità Giorgio Steri, al Commissario Sergio Marracini e a Simona Buono, direttrice della Ditta incaricata per la fornitura dei respiratori polmonari.

Respiratori polmonari

“In queste tragiche giornate della storia d’Italia e di piena emergenza Covid-19 – scrive Polastri – donare a Cagliari una serie di respiratori polmonari significa “aver messo su una importate azione altruistica, offrendo alla nostra città strumenti che verranno attivati domani nell’Ospedale Santissima Trinità donando infatti forza a molte vite umane, in sinergia con le infaticabili cure e la professionalità del personale medico e paramedico che altresì, desidero ringraziare con questa nota spontanea”.

Massimo Cellino presidente del Brescia Calcio.

Per il Presidente della Commissione Sicurezza al Comune di Cagliari, quello di Cellino, attuale Presidente della squadra sportiva Brescia Calcio, è “un gesto spontaneo preziosissimo che si aggiunge oggi alle infaticabili azioni messe in campo dal Presidente della Regione Christian Solinas, e dal Sindaco di Cagliari, Paolo Truzzu, che ci hanno reso edotti nelle ultime ore, di quanto, anche silenziosamente, si sta mettendo in campo a Cagliari e in Sardegna per proteggere la popolazione e per curare, in caso di contagio, i possibili colpiti in strutture che ora si apprestano a gestire meglio una situazione preoccupante ma non per questo, insuperabile, con la cura dei pazienti del nosocomio di via Is Mirrionis”.

“E’ necessario – conclude Polastri – che tutti possiamo far sempre più squadra, sempre più rete, per superare in nome della pubblica sicurezza, questo momento delicato”.

Clicca qui e leggi la LETTERA.

Lascia un commento

Top